Informazioni commerciali +39 0575 05077
  Assistenza telefonica +39 0575 0505
 
Hosting > Hosting Linux > FAQ > Domande Frequenti

4.4 Domande Frequenti

Una guida dove trovare le risposte alle domande più frequenti fatte dai clienti:
 
Se la password di Administrator di WordPress risulta modificata, o è necessario effettuare un reset della stessa, è possibile reimpostarla direttamente dalla pagina di accesso del pannello, utilizzando lo specifico pulsante "Hai dimenticato la tua password?", come da immagine esemplificativa sottostante:



Alla pagina visualizzata digitare l'indirizzo email impostato al momento dell'installazione dell'applicazione, sul quale si riceve il link per effettuare il reset della password di accesso stessa:



In alternativa è possibile reimpostare la password utilizzando lo script allegato alla presente guida, che consente di automatizzare il processo di modifica.

Utilizzo del File chg_wp_pwd.php:
  • Copiare il file nella root del proprio WordPress tramite Ftp e rinominare il file in .php
  • Richiamare l'Url del file nel formato: http://urldelwordpress/chg_wp_pwd.php
  • Inserire lo Username dell'Utente a cui resettare la password
  • Inserire una nuova Password
Ad operazione compiuta la password è aggiornata nel database MySQL.

Di seguito lo script per reimpostare la password:

File chg_wp_pwd.txt
  Per la rimozione del file è possibile utilizzare il client FTP o File Managerer, così come avviene per la pubblicazione. Il file da cancellare è, appunto, chg_wp_pwd.php.
Se la password di Administrator del CMS Joomla risulta modificata, si possono seguire le indicazioni fornite alla specifica guida online, in lingua inglese, che esemplifica come reimpostarla manualmente attraverso l'uso del Pannello MySQL.
Per verificare la classe di IP di appartenenza del proprio Dominio, effettuare un NSlookup, eseguendo una prompt dei comandi, e digitando "nslookup" seguito dal nome del Dominio preceduto sempre da www per cui si vuole verificare l'Ip di appartenenza al prompt:



Per ulteriori informazioni, e per eseguire un NSlookup da MAC visionare le guide (in inglese): Nslookup - Microsoft e Nslookup - Mac.
Non è possibile raggiungere il proprio sito digitando sulla barra degli indirizzi del browser l'ip del Server, anziché l'indirizzo www. Questo perché su Hosting condiviso tutti i website configurati nel server sono assegnati allo stesso indirizzo ip, con diverso header e raggiungibili in modo standard grazie alla risoluzione del nome a Dominio. Su Server Dedicato, invece, è possibile configurare personalmente il servizio web, assegnando un indirizzo ip e/o porta a piacere.
Tramite client FTP integrato nel software della webcam, o da impostazioni avanzate dei diversi client FTP, è possibile schedulare l'invio automatico di immagini catturate dalla webcam. Per farlo impostare l'intervallo di tempo fra un invio e il successivo in misura non inferiore ai 60 secondi.
Diversamente l'indirizzo IP viene bannato dal server FTP, per evitare problemi al server.
Sì, è possibile effettuare ping o trace verso Domini in Hosting tramite una qualsiasi connessione.
Una volta generata la Sitemap è possibile aggiungerla al proprio sito web seguendo gli step indicati:
  • Scaricare il file sitemap.xml e salvarlo in locale sul proprio pc
  • Pubblicare tramite un client ftp il file Sitemap nel proprio spazio web, preferibilmente all'interno della directory principale
     
Una volta inserita la Sitemap all'interno del proprio spazio web, è possibile segnalarla a Google, come indicato di seguito:
  • Accedere alla sezione strumenti per i webmaster di Google con il proprio account Google
  • Aggiungere il sito da segnalare all'account
  • Fare clic sul link "Aggiungi una Sitemap" accanto al sito
  • Scegliere l'opzione "Sitemap web generale"
  • Digitare l'indirizzo del percorso della Sitemap nell'apposito campo, accertandosi di aver incluso l'URL completo (ad esempio http://www.nomedelsito.xxx/sitemap.xml)
  • Fare clic su "Aggiungi Sitemap web"
Per ulteriori dettagli, è possibile consultare la sezione dedicata di Google.
Sì, è possibile usarlo, ma solo nella modalità:

http://www.dominio.ext/sito1, http://www.dominio.ext/sito2, http://www.dominio.ext/sito3 ecc...
  Nel caso in cui si riscontrino problemi o difficoltà, contattare il Servizio Clienti Aruba aprendo una richiesta di assistenza sul portale assistenza.aruba.it/it.
Sì, la gestione dei DNS è consentita con tutti i seguenti servizi: L'attivazione del servizio è possibile all'interno del Pannello di Controllo. Per i dettagli sulla procedura, consultare la guida specifica.

Una volta attivato, la gestione dei puntamenti è la medesima per tutti i servizi, come descritto nella guida dedicata.
 
La tua opinione è importante per noi!
 

Non hai trovato quello che cerchi?

Contatta i nostri esperti, sono a tua disposizione.