Informazioni commerciali +39 0575 05077
  Assistenza telefonica +39 0575 0505
 

7.1 WordPress

Grazie al Pannello di Controllo dedicato, è possibile accedere alla gestione del CMS WordPress installato ed iniziare la creazione del proprio sito/blog.

Le operazioni di base eseguibili sono descritte di seguito
Per accedere al pannello di controllo di WordPress è necessario richiamare:

IN RADICE: http://www.dominio.ext/wp-admin/ o http://www.dominio.ext/wp-login.php
IN SOTTOCARTELLA: http://www.dominio.ext/sottocartella/wp-admin/ o http://www.dominio.ext/wordpress/wp-login.php
  Di seguito, la schermata di accesso per tutti gli utenti registrati:



La login dell’utente admin è del tipo wp_numerologin, pertanto, se si è in possesso ad esempio della login 123456@aruba.it, l’utente admin di Hosting WordPress sarà wp_123456. 
  Una volta eseguito l’accesso, è possibile apportare le modifiche alla schermata a cui si accede tramite il pulsante –Impostazioni schermata- in alto a destra



Per fare il logout è sufficiente cliccare in alto a destra su -Ciao wp_123456-  e selezionare la voce –Logout- nel menu, che comprende anche al voce -Modifica il tuo profilo- per la modifica dell’account con cui si è autenticati

  

Negli articoli che seguono, sono esemplificati i dettagli sugli step di base per la gestione della piattaforma WordPress.
La voce -Impostazioni- nel menu a sinistra del Pannello di gestione di WordPress propone un ampio numero di voci di menu per la configurazione di WordPress, di seguito descritte:

1. Generali con cui è possibile:
    • modificare il titolo del sito e il suo motto
    • modificare l'indirizzo WordPress 
    • modificare l'indirizzo email di riferimento dell’installazione
    • consentire o meno la registrazione utenti su WordPress (ed eventuale loro ruolo predefinito)
    • modificare fuso orario, formato data, formato ora e giorno iniziale della settimana
    • modificare la lingua di WordPress

2. Scrittura con cui è possibile:
    • impostare la categoria predefinita e il formato standard degli articoli
    • configurare la pubblicazione di articoli tramite account di posta

3. Lettura con cui è possibile impostare:
    • se mostrare gli ultimi articoli o una pagina fissa nella schermata iniziale del front-end
    • il numero di articoli visualizzabili per paginata
    • il numero di feed visualizzati (se attivo) e il loro contenuto
    • la visibilità sui motori di ricerca (da flaggare e salvare se NON si vuole che i motori di ricerca trovino il sito).

4. Discussione con cui si possono configurare:
    • le impostazioni predefinite per gli articoli (notifiche, commenti e ping back)
    • ulteriori impostazioni sui commenti (di default è attiva la possibilità di inserire commenti, anche da utenti non registrati)
    • invio notifiche via email in caso di inserimento di commento 
    • moderazione commenti e blacklist dei commenti
    • visualizzazione avatar (per gli utenti registrati)
    • rating del contenuto del sito in base all’età.

5. Media con cui è possibile:
    • impostare le dimensioni delle immagini di dimensioni piccole (miniature), medie e grandi
   • organizzare i file inseriti (immagini e altri media) in cartelle sulla base di mese/anno; quindi, la cartella wp-content/uploads/ avrà una struttura del tipo: wp-content/uploads/2016/01, wp-content/uploads/2016/02, ecc...
  6. Permalink che riguarda la struttura degli URL amichevoli (per il navigatore e i motori di ricerca) che possono essere modificate a piacimento. La struttura di default è: http://www.dominio.ext/path_to_WP/2016/04/21/articolo d'esempio/. L’installazione e l'attivazione di plugin può comportare l’inserimento di altre voci di menu sia in –Impostazioni- che nello stesso menu generale di sinistra

Per creare un articolo all'interno del Pannello di gestione di WordPress, selezionare la voce –Articoli- e poi -Aggiungi nuovo-



Procedere quindi con le seguenti operazioni:
digitare il titolo dell’articolo su -Inserisci qui il titolo-
• con il pulsante -Aggiungi media- è possibile inserire le immagini all’interno di WordPress (fase di upload) e decidere successivamente se inserire l’immagine nell’articolo che si sta creando.
• nel riquadro bianco, inserire il testo dell’articolo che è possibile formattare con gli strumenti messi a disposizione dall’applicativo



Cliccando sulla voce –Testo- a destra è possibile vedere il codice HTML prodotto dall’editor



Tramite i pulsanti laterali a destra è possibile:
pubblicare l’articolo
salvare la bozza
visualizzare l’anteprima di quanto creato
modificarne la visibilità in Pubblico, Protetto da password o Privato
programmare il giorno e la data di pubblicazione (tramite il sistema interno di wp_cron di WordPress, che non fa uso dei cronjob né dello scheduled task



Gli articoli possono essere raccolti in categorie per facilitare la navigazione al visitatore, soprattutto in caso di siti molto grandi. Le categorie sono gestibili tramite la voce –Categorie- della sezione –Articoli-

Se si pensa a WordPress come a un blog o a un diario, un articolo è ciascuno degli scritti quotidiani inseriti nel diario che sono elencati in ordine cronologico inverso, dal più recente al più vecchio (ma si può modificare).

La pagina è statica e non viene elencata per data all’interno di WordPress. Questa è pensata per contenere informazioni che riguardano il sito (come ad esempio la pagina “Chi siamo”) e di solito le pagine vengono inserite nel menu di navigazione del sito.

Per inserire una pagina, selezionare la voce –Pagine- nel menu a sinistra del Pannello di gestione di WordPress e poi –Aggiungi nuova-



Procedere quindi con le seguenti operazioni:

digitare il titolo dellA PAGINA su -Inserisci qui il titolo-
• nel riquadro bianco, inserire il testo che è possibile formattare con gli strumenti messi a disposizione dall’applicativo



Cliccando sulla voce –Testo- a destra è possibile vedere il codice HTML prodotto dall’editor
I menu personalizzati permettono di creare un elenco di voci da visualizzare come menu di navigazione nella testata o in una barra laterale (sidebar) del blog.

Per creare un menu di navigazione, selezionare la voce –Aspetto- nel menù a sinistra e poi –Menu-



In questa schermata si visualizzano le pagine create ed è possibile selezionare quali debbano essere inserite nel menu di navigazione ed aggiungerle tramite il pulsante –Aggiungi al menu



Per creare un nuovo menu, selezionare invece la voce –Crea un nuovo menu-



Inserire il nome del menu nel campo -Nome menu- e premere sul pulsante -Crea menu-



Dopo aver creato il menu, aggiungere gli elementi desiderati presenti nella barra di sinistra e cliccare su -Aggiungi al menu-, così da popolarlo, ad esempio, con le Pagine 



Tramite il tab -Gestione posizioni- è possibile scegliere dove si vuole posizionare il menu di navigazione


 
Un tema di WordPress è una raccolta di file che, insieme, servono a produrre l’interfaccia grafica, il design di un blog.

Per la gestione dei Temi, per consultare i Temi disponibili e quello attualmente selezionato, cliccare sulla voce –Aspetto- dal menu a sinistra e poi –Temi-



Come attivo viene indicato il tema Twenty Sixteen che assieme a Twenty Fifteen e Twenty Fourteen, sono i Temi di base disponibili su WordPress.

I pulsanti presenti consentono di eseguire varie operazioni quali ad esempio:

Tramite il pulsante –Aggiungi nuovo- o cliccando su -Aggiungi un nuovo tema-, vengono mostrati Temi gratuitamente installabili (selezionabili tra “In evidenza”, “Popolari”, “Più recenti”, “Preferiti” e “Filtro funzionalità”, che permette di cercare i temi in base a criteri come colore di sfondo, numero di colore e funzionalità)



Con il pulsante -Carica tema- è possibile inserire il pacchetto zip di un tema salvato sulla postazione locale (gratuito o a pagamento che sia). E’ inoltre possibile inserire un tema anche tramite client FTP, pubblicandone il contenuto (cartella compresa) all’interno di wp-content/themes/

Il Widget è un tool che si può aggiungere al front-end e che consente di fornire informazioni e/o raccoglierle in maniera rapida e veloce. Ad esempio, è possibile inserire il widget –Archivi- che dà l’accesso diretto agli articoli pubblicati mese per mese, oppure -Articoli recenti-, che consente di accedere direttamente ai nuovi articoli.

Per accedere alla sezione Widget, cliccare sulla voce –Aspetto- dal menu a sinistra e poi –Widget-



L’editor si presenta come da schermata seguente



Per aggiungere un Widget procedere con i seguenti step:

1. cliccare sul titolo del Widget presente nell’area -Widget disponibili- a sinistra
2. scegliere la sidebar di destinazione (se ne è presente più di una)
3. cliccare sul pulsante –Aggiungi- (ricorda che la disponibilità o meno delle sidebar dipende dalla struttura del tema che stai utilizzando)



In alternativa, è possibile aggiungere un widget selezionandolo e trascinandolo con il mouse all’interno dell’area di una delle sidebar disponibili, come negli esempi sotto riportati:





I Widget inseriti saranno visibili come da immagine seguente



Per rimuovere il Widget, è sufficiente cliccare su –Cancella-
L’installazione di base di WordPress prevede già un plugin installato, ma non attivato. Si tratta di Akismet, che ha il compito di proteggere WordPress da commenti SPAM.

Per accedere alla sezione dedicata ai Plugin, selezionare la voce –Plugin- nel menu a sinistra e scegliere se visualizzare tutti i plugin presenti con il pulsante –Totale- oppure visionare solo i plugin attivi o non attivi tramite i pulsanti –Attivo- e –Inattivo-
Nell’immagine che segue, la visualizzazione con il plugin Akismet appena attivato



Per aggiungere un nuovo plugin utilizzare il pulsante –Aggiungi nuovo- in alto



Nella nuova schermata visualizzata, in alto a sinistra, ci sono i comandi per navigare tra i plugin e trovare quello che si desidera. Si può scegliere di navigare i plugin più popolari o quelli raccomandati, cliccando su uno dei filtri di ricerca per accedere alla lista di plugin desiderata.

Come per i Temi, è possibile selezionarne uno tra quelli suggeriti, installare attraverso il pacchetto ZIP tramite il pulsante –Carica plugin- o caricare tramite client FTP la cartella in wp-content/plugins/


Quanto è stato utile l'articolo?

Dai un voto da 1 a 5 (dove 1 è il più basso, poco utile, e 5 il più alto, molto utile)

Valutazione: 3,6 (28 voti)

 Security code

Bookmark and Share