Informazioni commerciali +39 0575 05077
  Assistenza telefonica +39 0575 0505
Email > FAQ e risoluzione errori comuni > FAQ Risoluzione errori comuni

15.1.3 FAQ Risoluzione errori comuni

 
Errori in invio o ricezione messaggi di posta  
 
Lo stato di over quota indica che lo spazio a disposizione della propria casella di posta è terminato.
Quando la casella è in over quota:
  • non è possibile ricevere nuovi messaggi di posta, ma solo consultare i messaggi già conservati nello spazio.
    Le nuove email vengono respinte ed il mittente riceve l'errore user is over quota;
  • è possibile inviare messaggi, ma questi non vengono salvati nella posta inviata.
Concorrono al calcolo della quota tutte le cartelle presenti nello spazio della casella, ad esclusione del cestino.
Per ripristinare il completo funzionamento della casella sono possibili tre alternative:
  1. liberare spazio attraverso WebMail accedendo con le credenziali della casella e cancellando i messaggi di posta presenti. Prima di eseguire tale operazione, è consigliabile un backup delle email più importanti, poiché non sarà più possibile recuperarle a seguito dell'eliminazione.
  2. Scaricare i messaggi attraverso un client di posta configurato con il protocollo POP3 senza utilizzare l'impostazione che consente di lasciare una copia dei messaggi sul server. Tale operazione consente di scaricare esclusivamente la posta in arrivo, escludendo eventuali sottocartelle personalizzate, le bozze, la posta inviata, ecc. Lo spazio occupato sarà ridotto perché tali email saranno eliminate dal server e di conseguenza non saranno più accessibili (né recuperabili) da WebMail. Per informazioni sulla configurazione è possibile consultare la guida dedicata.
  3. Acquistare il servizio opzionale GigaMail.
L'errore 5.5.2 bad chars in command indica che tra gli indirizzi email destinatari ci sono caratteri errati o comunque caselle email non corrette. 
La mancanza improvvisa di messaggi può essere collegata ad esempio ad una connessione POP3 di un client di posta (per la posta in arrivo) oppure a cancellazioni richieste da connessioni IMAP, sia da WebMail che da un eventuale client di posta. È opportuno assicurarsi che tutti i dispositivi connessi in POP3 all'indirizzo email abbiano attiva l'opzione di mantenimento copia sul server. Aruba non prevede il servizio di backup della posta elettronica. Non è, quindi, possibile recuperare posta cancellata dal server, scaricata da un client di posta o comunque messaggi attualmente non presenti nella WebMail. Per maggiori informazioni è possibile consultare la guida dedicata.
Se si ottiene un errore sul certificato con Outlook è consigliabile verificare i paramentri di configurazione inseriti nel proprio client, confrontandoli con quelli indicati nella guida dedicata.
Occorre assicurarsi di non aver selezionato in fase di configurazione l'opzione "autenticazione con password di protezione SPA". Per risolvere l'errore è possibibile deselezionare tale opzione modificando le proprietà dell'account dal programma di posta.
La disabilitazione provvisoria dell'invio email è una procedura di sicurezza adottata nei casi di tentativo di spam dalla casella in oggetto.
È necessario un controllo antimalware delle postazioni utilizzate ed il cambio password dell’indirizzo email. Per la procedura di cambio è possibile far riferimento alla guida dedicata.
Attraverso l'accesso con postmaster da webmail.aruba.it, selezionando il tab Gestisci caselle dominio, è possibile riabilitare la casella. La procedura differisce il base alla versione di WebMail che si preferisce utilizzare:
  • da WebMail Classic è possibile individuare la casella dall'elenco delle caselle del dominio e rimuovere la spunta nell’apposita colonna Blocca per riabilitare la casella all'invio.
    Per maggiori informazioni è possibile consultare la guida dedicata;
  • da Webmail Smart dall'elenco caselle, visibile dal menu Caselle a sinistra, occorre cliccare con il tasto destro del mouse sulla casella bloccata e selezionare Modifica; nella schermata che viene aperta cliccare sul selettore relativo allo Stato casella per farlo diventare di colore verde. La casella torna così abilitata all'invio.
L'errore 0x80040600 indica generalmente su Outlook la corruzione del file .pst; non si tratta di un errore generato dai server di posta Aruba, è possibile far riferimento al supporto Microsoft: https://support.microsoft.com/it-it/kb/814441
L'errore 0x800c0133 non è generato dai server di posta Aruba. Su Outlook Express indica che il file .dbx ha superato la dimensione massima (2 GB). 
Se in un in singolo invio da WebMail o client di posta ottiene l'errore "too many recipients" è sintomo che sono stati superati i 150 destinatari previsti per singolo invio.
L'errore policy violation ha carattere temporaneo ed è generalmente dovuto ad un invio di un numero elevato di email in breve tempo. In generale è consigliabile non inviare più di 250 mail ogni 20 minuti ed assicurarsi di inviare solo ai destinatari che abbiano espresso consenso preventivo all'invio.
L'errore Mittente rifiutato / Sender rejected indica la presenza dell'indirizzo mittente nella lista dei “Mittenti Bloccati” del destinatario. Si può verificare e rimuovere l'indirizzo accedendo alla casella da https://webmail.aruba.it Opzioni > Mittenti Bloccati. In caso di necessità ci si può avvalere della funzione del browser "Trova" (CTRL+F) per individuare l'indirizzo da rimuovere.
I "delivery status notification" sono generici rapporti di mancata consegna a seguito di un invio effettuato. I motivi di tale "non consegna" possono però essere molti e dipendono dalla risposta del server destinatario (indirizzo errato, casella piena, spam, controllo SPF, ecc.).  Alcuni dettagli sono presenti all'interno del messaggio di errore stesso e dei suoi allegati .txt.
L'errore ""message is looping"" viene restituito in quanto è presente una risposta automatica sia sull'indirizzo mittente che ricevente. Per maggiori dettagli è possibile far riferimento alla guida dedicata
Errore: 552 5.2.0 igxL1p00E1WDM2s01gxMXG spam detected

La stringa dell'errore si manifesta quando il server della posta in uscita impedisce l’invio del messaggio. L’errore generalmente indica che le mail inviate, sono state segnalate come indesiderate/spam da molti destinatari che le ricevono. Per evitare di incorrere nel blocco dei messaggi in uscita, assicurarsi di inviare solo ai destinatari che abbiano espresso consenso preventivo all'invio (meglio se con double opt-in), gestire i bounce ed eliminare periodicamente gli indirizzi non validi, controllare le richieste di rimozione dagli elenchi iscritti.
Per un approfondimento è possibile consultare la guida dedicata.
A fronte dell'errore e per effettuare opportuni interventi è possibile contattare l'assistenza clienti Aruba inviando una richiesta di assistenza sul portale assistenzaclienti.aruba.it, allegando e/o indicando quanto segue:
• il messaggio di errore completo o mailer daemon d'errore ricevuta;
• data in cui è stato restituito l'errore.
Quando si riceve una mail di errore “Delivery Status Notification” senza aver inviato alcun messaggio è un segnale che durante un tentativo di invio di messaggi fraudolenti è stata utilizzata la casella di posta che riceve tali notifiche come mittente contraffatto. Nella maggior parte dei casi non significa che lo spammer abbia necessariamente accesso alla casella. Lo spoofing, così è chiamata questa tecnica, è uno dei metodi più comunemente utilizzati per generare SPAM, inviando un numero elevato di email verso indirizzi spesso inesistenti. Per identificare il reale mittente di una email, è possibile consultare la guida dedicata
L’errore indicata la mancata attivazione dell’Autenticazione nelle impostazioni della posta in uscita (impostazioni SMTP). Per ovviare il problema è necessario correggere le impostazioni del Server in uscita, oppure, inviare una richiesta di assistenza tramite il portale assistenzaclienti.aruba.it.
Errore: Hi. This is the qmail-send program at xxx.aruba.it.
I'm afraid I wasn't able to deliver your message to the following addresses. This is a permanent error; I've given up. Sorry it didn't work out.
 
<[email protected]>:
Sorry, no mailbox here by that name. vpopmail (#5.1.1)


Il messaggio dell’errore rivela che la casella indicata nella stringa <[email protected]io.xxx> risulta essere inesistente, oppure che sia stato scritto in modo errato l'indirizzo del destinatario.
Errore: Impossibile inviare il messaggio. L'indirizzo di posta elettronica del mittente non è stato riconosciuto. Errore del server: 550 Risposta del server: 550 5.1.0 bl2H1q00Z3b1BmX01l2HDZ authentication failed Server: 'smtps.aruba.it' ID errore: 0x800CCC78 Protocollo: SMTP Porta: 465 Protezione (SSL): Sì

L’errore può essere generato dal mancato inserimento di indirizzo email e relativa password per la corretta autenticazione sui server SMTP.
Errore: Errore dell'attività Tecnica - Invio e ricezione in corso (0x8004210A): "Tempo esaurito per l'operazione in attesa di una risposta dal server per la ricezione (POP). Se si continua a ricevere questo messaggio, contattare l'amministratore del server o il provider di servizi Internet (ISP)."

Spesso la configurazione del proprio Antivirus genera un problema di timeout nell'invio del messaggio, effettuare una verifica delle impostazioni dell'Antivirus.
La stringa dell’errore in genere si manifesta quando il Dominio è sospeso da parte del Registry a causa della mancata validazione dei dati di registrazione. Per ovviare il problema è necessario procedere alla validazione dei dati registrante, seguendo le indicazioni fornite alla guida dedicata.
Errore: This is a permanent error; I've given up. Sorry it didn't work out. <[email protected]>: AUTORESPOND: This message is looping...it has my Delivered-To header. --- Below this line is a copy of the message

La stringa dell’errore in genere si manifesta quando avviene uno scambio di messaggi tra account di posta che hanno entrambi impostato l'Auto-reply (per i dettagli della funzione visionare la guida dedicata). Il sistema blocca tale corrispondenza in quanto potrebbe generarsi uno scambio infinito di messaggi che comporterebbe il blocco delle caselle coinvolte.
Nel caso in cui l’errore accorso non rientri in quelli indicati in elenco è possibile inviare una Richiesta di assistenza, allegando uno screenshot dell’errore stesso, cioè una copia dell’immagine visualizzata in quel preciso momento nel proprio computer.
 
Per effettuare lo screenshot, utilizzare il tasto Stamp solitamente situato in alto a destra nella tastiera. Incollare il file su apposito programma per la modifica delle immagini (ad esempio Paint) e salvare il file.
In alcuni modelli di PC portatili, premere contemporaneamente anche il tasto Fn.
 
Per effettuare uno screenshot su Mac, premere contemporaneamente i tasti: Comando + Shift (maiuscolo) + 3. In tal modo l’immagine con la copia dello schermo del Mac è automaticamente salvata sul desktop.

Per effettuare uno screenshot con la maggior parte dei dispositivi mobili (Smartphone o tablet) è sufficiente premere contemporaneamente il pulsante di accensione e il tasto Home fisico. Le immagini vengono solitamente salvate nella cartella Immagini/Screenshot.
 
Errori nell'utilizzo della Mailing list  
 
Tale errore si riceve perché l'indirizzo dal quale si sta inviando il messaggio alla Mailing List non è presente tra gli iscritti alla stessa lista.
Il sistema restituisce l'errore indicato perché l'indirizzo della Mailing list è stato inserito in CCN (copia nascosta). Tale operazione non è consentita. Si ricorda che i destinatari di un messaggio della Mailing list non visualizzano gli altri destinatari della email.
È possibile che un'operazione non consentita generi un errore, di seguito un elenco di errori e delle relative motivazioni:

<[email protected]>: ezmlm-manage: fatal: Command not available (#5.1)
In base alle impostazioni della Mailing list il commando richiesto non è disponibile. Controllare che sia abilitata l’opzione Gli Amministratori possono: Visualizzare la lista degli iscritti ed effettuare ricerche.

Old format or corrupted index. Run ezmlm-idx! (#5.0)
L’archivio è corrotto.

Sorry, I've been told to reject all requests (#5.7.2)
Deselezionare l’opzione Imposta una lista specifica di amministratori remoti.

ezmlm-reject: fatal: Sorry, I don't accept message with empty Subject (#5.7.0)
Non è possibile inviare messaggi senza oggetto

Fatal, I’m sorry, you are not allowed to post messages to this list
L’indirizzo mittente non è un moderatore.
 
La tua opinione è importante per noi!
 

Non hai trovato quello che cerchi?

Contatta i nostri esperti, sono a tua disposizione.