Informazioni commerciali +39 0575 05077
  Assistenza telefonica +39 0575 0505
 
Email > 10 - Sicurezza del servizio Email > Consigli in caso di ricezione di email indesiderate

10.03 Consigli in caso di ricezione di email indesiderate

Nel presente articolo sono riportati i suggerimenti utili a tutelare la sicurezza della casella email Aruba.

Azioni da eseguire

Se il messaggio ricevuto presenta un chiaro tentativo di estorsione dei vostri dati personali, è consigliabile segnalarlo quanto prima ad Aruba attraverso una Richiesta di assistenza sul portale assistenza.aruba.it allegando alla stessa gli header o utilizzando l'apposito form.
 
 È utile consultare periodicamente la nostra pagina degli Avvisi per confrontare l'email ricevuta con quelle già censite dall'Assistenza Aruba, e per essere sempre aggiornati su eventuali comunicazioni fraudolente in circolazione.

Regole fondamentali

Quando si riceve un messaggio ritenuto potenzialmente dannoso, è consigliabile:

• non aprire allegati contenenti file che richiedono un’installazione "file eseguibile" come ad esempio: .exe, .bat, ecc…
• non fornire codici di carte di credito, password o altri dati personali in risposta ad un messaggio di cui non è chiara la provenienza;
• leggere attentamente il testo del messaggio e fare attenzione a non cliccare su eventuali link inseriti se non si è certi dell’attendibilità del sito al quale rimandano;
• impostare filtri per evitare di ricevere spam. Attraverso la WebMail Aruba è possibile:
  1. personalizzare i filtri legati ad una casella;
  2. impostare la configurazione Antispam.

Per maggiori informazioni sul servizio Antivirus e Antispam è possibile consultare la guida dedicata. Per ulteriori dettagli circa la configurazione dei filtri consigliamo la lettura degli articoli relativi alla WebMail Smart ed alla WebMail Classic.
 
 Nel caso in cui si sia iscritti a una Mailing List o una NewsLetter i filtri, anche se impostati, non funzioneranno su quel mittente. Per non ricevere messaggi indesiderati occorre, pertanto, chiedere la rimozione da tale lista.
  È possibile impostare filtri per le email in arrivo anche con programmi di posta, in particolare:
  1. Mozilla Thunderbird: per attivare il filtro antispam, selezionare, dal menu -Strumenti- in alto a destra, la voce -Filtri Messaggi-.
  2. Microsoft Outlook: per attivare il filtro antispam, selezionare, dal menu -Strumenti- la voce -Regole e Avvisi -.
  • Qualora sia impostata la casella predefinita, è possibile essere maggiormente soggetti allo Spam, in quanto sono archiviati su tale cartella anche i messaggi inviati a caselle inesistenti @nomedominio.ext.
  • Effettuare frequenti scansioni Antivirus anche della Posta
  • Non inserire il proprio indirizzo email su siti di cui non si è certi della sicurezza e autorevolezza, in quanto potrebbero utilizzare gli indirizzi stessi per fare spam. Nel caso in cui sia necessario pubblicare il proprio indirizzo, è possibile utilizzare degli accorgimenti, ad esempio invece di scrivere nomecasella@nomedominio.it, camuffare l’indirizzo di posta inserendo nomecasella[at]nomedominio.it oppure come immagine.
 
La tua opinione è importante per noi!
 

Non hai trovato quello che cerchi?

Contatta i nostri esperti, sono a tua disposizione.