Informazioni commerciali +39 0575 05077
  Assistenza telefonica +39 0575 0505
 
Email > 9 - Sicurezza del servizio Email > Come proteggere le caselle di posta

9.1 Come proteggere le caselle di posta

Di seguito alcune buone pratiche per proteggere i propri sistemi e le proprie caselle di posta. Cliccare su ogni regola per leggere i consigli:

 

 

  • Non aprire email provenienti da indirizzi sconosciuti o dai quali non aspettiamo comunicazioni. In caso di dubbi, chiedere conferma direttamente ai mittenti.
  • Se il contenuto di un'email sembra sospetto, inatteso o non si conosce il mittente, non cliccare sui link e non scaricare gli allegati, soprattutto se si tratta di file di tipo .exe, .vsb, .js, o .bat.

 

  • Nessuno, ente, azienda o associazione, chiede informazioni personali e riservate tramite email, come il numero della carta di credito o la password.
  • Inserire i dati personali e riservati solo quando ci si trova su portali e siti web ufficiali, già usati e conosciuti.
  • Verificare sempre le richieste di pagamento che vengono fatte tramite email, soprattutto se inaspettate. Se, ad esempio, si ricevono comunicazioni sospette con mittente Aruba, consultare la pagina degli avvisi Aruba per confrontare il messaggio sospetto con quelli già censiti dall'assistenza Aruba e, se non presente, segnalarlo tramite l'apposito form disponibile qui.
  • Avere più email di riferimento: tenere una per gli account ufficiali e l'altra da utilizzare, ad esempio, per l'iscrizione a siti web o newsletter commerciali o non autorevoli.
Per maggiori informazioni è possibile consultare la sezione dedicata al phishing.

 

  • Verificare la presenza di aggiornamenti e aggiornare subito i propri sistemi quando vengono notificati nuovi rilasci.
  • Eliminare o disinstallare applicazioni e software non utilizzati oppure per le quali non sia più disponibile il supporto. In questo modo si fornisce meno terreno fertile agli attacchi degli hacker.
  • Tra le configurazioni delle app, software, sistemi operativi, abilitare l'opzione aggiornamenti automatici, in questo modo è sicuro di avere sempre o di essere a conoscenza dell'ultima versione disponibile.

 

  • Attenzione agli avvisi di sicurezza o alle notifiche ricevuti: molte applicazioni, gestori e aziende utilizzano questo sistema per porre l'attenzione su attività che potrebbero essere sospette.
  • Assicurarsi che le proprie applicazioni web utilizzino il protocollo https: visibile nella barra degli indirizzi.
  • Accedere a portali sensibili (es: WebMail, internet banking, Area clienti) sempre utilizzando connessioni sicure. Evitare questi accessi nel caso si utilizzino wifi pubblici, a meno che non si disponga di una Virtual Private LAN (VPN) sicura.
  • Fare attenzione ad eventuali anomalie come rallentamenti, apertura fastidiosa di pop-up, attività anomale nell’invio e ricezione di email. Se ci sono dei sospetti, eseguire una scansione antivirus e modificare le password degli accessi.
  • Fare sempre un backup, duplicare e tenere al sicuro i propri dati più importanti.
 
 
Per una maggiore protezione è possibile consultare le seguenti guide sulla sicurezza:
 
 
 
La tua opinione è importante per noi!
 

Non hai trovato quello che cerchi?

Contatta i nostri esperti, sono a tua disposizione.