Informazioni commerciali +39 0575 05077
  Assistenza telefonica +39 0575 0505
Gestione DNS > Aggiungere un record DNS

Aggiungere un record DNS

 
GUIDA VALIDA PER:  pacchetti Hosting Windows e Linux Gestione DNS con e senza posta
Dominio con e senza posta SuperSite Easy e Professional

Questa guida mostra come aggiungere un record di tipo A, AAAA, CNAME, TXT, MX, SRV e NAME SERVER. Nelle immagini si fa riferimento ad un record di tipo A ma solo a titolo di esempio.  

Per aggiungere un record all'interno della configurazione DNS è necessario:
  1. accedere al pannello di gestione DNS del dominio tramite admin.aruba.it, seguendo la guida dedicata;
  2. cliccare su Gestisci presente nella sezione:
    • Record A -> per aggiungere un record di tipo A (sezione visibile solo se si stanno utilizzando i Name Server di Aruba); 
    • Record AAAA -> per aggiungere un record di tipo AAAA (sezione visibile solo se si stanno utilizzando i Name Server di Aruba); 
    • Record CNAME -> per aggiungere un record di tipo CNAME (sezione visibile solo se si stanno utilizzando i Name Server di Aruba; 
    • Record TXT -> per aggiungere un record di tipo TXT (sezione visibile solo se si stanno utilizzando i Name Server di Aruba); 
    • Record MX -> per aggiungere un MX (sezione visibile solo se si stanno utilizzando i Name Server di Aruba); 
    • Record SRV -> per aggiungere un record di tipo SRV (sezione visibile solo se si stanno utilizzando i Name Server di Aruba); 
    • Record Name Server -> per aggiungere un Name Server: 


      L'immagine mostra la sezione relativa al record A ma vale a titolo di esempio: può essere infatti applicata anche ai record AAAA, CNAME, TXT, MX, SRV e NAME SERVER.

  3. in relazione al tipo di record da aggiungere:
    indicare nella sezione Aggiungi Record A:
    • Host: il nome host desiderato (per le caratteristiche che deve avere il nome host visionare la guida dedicata);
    • Indirizzo IPv4: l'indirizzo IPv4 (del tipo 192.162.345.456);
       
      Nel caso in cui sia compilato solo il campo Indirizzo IPv4 e non Host, il puntamento viene configurato per il solo nomedominio.xxx
    indicare nella sezione Aggiungi Record AAAA:
    • Host: il nome del server richiesto (per le caratteristiche che deve avere il nome host visionare la guida dedicata);
    • Indirizzo IPv6: l'indirizzo in formato IPv6 (del tipo "2001:0db8:85a3:08d3:1319:8a2e:0370:7344");
       
      Nel caso in cui sia compilato solo il campo Indirizzo IPv6 e non Host, il puntamento viene configurato per il solo nomedominio.xxx
    indicare nella sezione Aggiungi Record CNAME:
    • Host: il nome host desiderato (per le caratteristiche che deve avere il nome host visionare la guida dedicata);
    • Nome CNAME: il nome dell'host verso cui si intende puntare;
    indicare nella sezione Aggiungi Record TXT:
    • Host: indicarlo o meno a seconda della situazione specifica:
      • in caso si intenda inserire un SPF o il TXT per la verifica di Google, Microsoft365, ecc...: il campo Host deve essere lasciato vuoto;
      • se invece si vuole inserire un record DKIM o DMARC: il campo Host dovrà essere valorizzato con il nome dell'host comunicato dal fornitore;
    • Valore: la stringa desiderata, che potrà essere un SPF, un codice di verifica di Google/Microsoft 365 o una chiave come nel caso di record DKIM e DMARC;
       
      È importante verificare che non siano presenti spazi vuoti all'inizio o alla fine della stringa inserita.
    indicare nella sezione Aggiungi Record MX aggiuntivo:
    • Host: il nome completo del server che gestirà la posta elettronica;
       
      Si può aggiungere sia un host esterno al dominio, che un host appartenente al dominio stesso. In questo caso, occorre assicurarsi che l'host che si intende aggiungere sia già stato creato come record A o AAAA. Non è possibile aggiungere record MX se questi non sono correttamente associati a un record A o AAAA già esistente (per le caratteristiche che deve avere il nome host visionare la guida dedicata).
    • Priorità: selezionare il livello di priorità che si intende attribuire all'host;
    indicare nella sezione Aggiungi Record SRV:
    • Servizio: il nome simbolico del servizio;
    • Protocollo: il tipo di protocollo usato, a scelta tra "tcp" e "udp"; 
    • Priorità: la priorità, scegliendo tra i valori proposti; 
    • Peso: il peso, scegliendo tra i valori proposti; 
    • Porta: il numero della porta TCP o UDP su cui si trova il servizio;
    • Target: l'host a cui il servizio punta (record di tipo A o AAAA, non CNAME) dopo aver selezionato l'opzione adatta tra record interno e record esterno al dominio.
       
      L'host impostato con valore [vuoto] (quindi se il risultato finale è "[vuoto].nomedominio.estensione") è l'equivalente di "@".
    indicare nella sezione Aggiungi Record NS (visibile solo se sono stati impostati Name Server esterni):
    • Host: il nome del server richiesto come Name Server;
    • Indirizzo IP: il relativo indirizzo IP (il campo non è necessario nel caso in cui gli indirizzi IP non siano basati sul nome a dominio);
       
      I Name Server impostati devono essere almeno due.
       
      Si ricorda inoltre che per i domini con estensione .it, il NIC indica che, se si scelgono 2 o più NS come autoritivi basati sul nome a dominio, questi devono rispondere ad indirizzi IP differenti.
  4. una volta inseriti i dati richiesti, cliccare su Aggiungi: il record inserito è visibile su pannello;  
  5. cliccare su Prosegui presente in fondo alla pagina:


    L'immagine mostra l'inserimento del record A ma vale a titolo di esempio: può essere infatti presa in considerazione anche per i record AAAA, CNAME, TXT, MX, SRV e NAME SERVER.

  6. dalla pagina principale del pannello di gestione DNS cliccare su Salva configurazione in basso;
  7. infine cliccare su Conferma.
L'esecuzione comporta dei tempi tecnici, dovuti alla propagazione del DNS, che si aggirano intorno alle 24/48 ore.
 
La tua opinione è importante per noi!
 

Non hai trovato quello che cerchi?

Contatta i nostri esperti, sono a tua disposizione.