Informazioni commerciali +39 0575 05077
  Assistenza telefonica +39 0575 0505
Modifica dati domini > Modifiche consentite > Riepilogo dati e modifiche consentite

1.1 Riepilogo dati e modifiche consentite

Al momento della registrazione di un dominio vengono richieste tre tipologie di dati: dati anagrafici, dati intestatario, dati fatturazione.
Il cliente ha la responsabilità di mantenere sempre aggiornate e valide le informazioni inserite, verificandone periodicamente l'esattezza, al fine di evitare la perdita di eventuali comunicazioni importanti per la gestione del dominio. Di seguito il riepilogo delle modifiche possibili, suddivise in:
  • Modifiche che possono essere eseguite online in completa autonomia.
  • Modifiche che richiedono specifica documentazione attraverso una richiesta di assistenza aperta da assistenza.aruba.it.

Per la guida con la procedura completa cliccare nella tabella seguente l'icona   o   relativa al dato da modificare:
 
  DATI
ANAGRAFICI
DATI
INTESTATARIO
DATI
FATTURAZIONE
Indirizzo email In fase di rinnovo
 In altro momento
Indirizzo, residenza sede legale In fase di rinnovo
In altro momento
Telefono, Fax In fase di rinnovo
In altro momento
Nome, Cognome Nuova iscrizione
In caso di errori inserimento
In fase di rinnovo
In altro momento
Codice fiscale / partita IVA Modifica non consentita
Nuova iscrizione
In fase di rinnovo
In altro momento
Ragione sociale In fase di rinnovo
In altro momento
Legale rappresentante / Admin-C Dato non richiesto In fase di rinnovo
In altro momento
  • Per ogni modifica riguardante i domini .gov.it, affinché questa sia effettiva, completare la procedura nel sito di AgID (Agenzia per l'Italia Digitale), altrimenti la variazione non può ritenersi completata. Per maggiori dettagli consultare la guida dedicata.
  • Nel caso in cui si voglia modificare la password dei codici di autenticazione consultare la guida dedicata.
    In caso di smarrimento dello username (del tipo [email protected]) o della relativa password cliccare qui.
  • Si ricorda che le caselle di posta elettronica certificata di default non sono abilitate alla ricezione di messaggi di posta ordinaria. Nel caso in cui si utilizzi un indirizzo PEC come email di riferimento procedere quindi all'abilitazione come indicato in questa guida.
 
 
La tua opinione è importante per noi!
 

Non hai trovato quello che cerchi?

Contatta i nostri esperti, sono a tua disposizione.