Informazioni prevendita 0575 05077
Telefono 0575/0505
Hosting > Hosting Linux > Configurazione/gestione spazio web > Attribuzione permessi speciali a File e cartelle

1.2 Attribuzione permessi speciali a File e cartelle

Il sistema operativo Linux (così come tutti i sistemi *NIX) permette di verificare, modificare e attribuire permessi particolari a file e cartelle contenute nello spazio web, accedendovi tramite FTP e utilizzando il comando CHMOD (change the access mode of a file). E’ così possibile abilitare specifici utenti (o gruppo di utenti) a effettuare solo determinate operazioni su un file o una cartella.
Gli utenti dei sistemi *NIX possono essere distinti in tre categorie:
  • Proprietario: Colui che ha creato il file o la cartella
  • Gruppo: Insieme di utenti cui è possibile attribuire gli stessi permessi relativamente a un file o una cartella
  • Utente: Tutti gli utenti non rientranti nelle prime due categorie
Le tipologie di permessi che è possibile attribuire sono:
  • Lettura (r=4): Consente di visualizzare l'elenco dei file presenti nella cartella o il contenuto del file stesso
  • Scrittura (w=2): Per aggiungere file a una cartella o modificare il contenuto del file
  • Esecuzione (x=1): Permesso di eseguire il file.
Alle cartelle e ai file presenti nello spazio Linux, possono essere attribuiti i permessi che si preferiscono.
Tuttavia, sui server Aruba devono essere tenuti in considerazione alcuni vincoli:

- Tutte le directory presenti nello spazio web che contengono file .php devono necessariamente avere permessi 755.
- Tutti i file .php, .cgi e .pl devono necessariamente avere permessi 755.

- Tutti gli altri file, diversi da .php, .cgi, .pl, possono avere permessi 644, 666 o 755.
Nei client FTP è possibile indicare i vari permessi utilizzando un gruppo di tre cifre. La posizione e il valore della cifra determinano sia la tipologia di permesso attribuito che l’utente cui è associato.
 
Gli utenti dei sistemi *NIX possono essere distinti in tre categorie:
  • Proprietario: Colui che ha creato il file o la cartella
  • Gruppo: Insieme di utenti cui è possibile attribuire gli stessi permessi relativamente a un file o una cartella
  • Utente: Tutti gli utenti non rientranti nelle prime due categorie
Le tipologie di permessi che è possibile attribuire utilizzando un gruppo di tre cifre indicano:
  • La prima terzina il tipo di permessi attribuiti al proprietario
  • La seconda terzina la tipologia di permessi attribuiti al gruppo (owen)
  • La terza terzina il permesso attribuito agli altri utenti.
Ciascuna cifra inoltre corrisponde ad una o più tipologie di permessi. In particolare:
  • 4  indica un permesso di sola lettura (r--)
  • 5  indica un permesso di lettura + esecuzione (r-x)
  • 6  indica un permesso di lettura + scrittura (rw-)
  • 7  indica un permesso di lettura + scrittura + esecuzione (rwx)
Per procedere all’Attribuzione dei File e delle cartelle procedere come semplificato nella seguente tabella (il Client FTP utilizzato è Filezilla)

Step 1 Creare in Remoto una –Nuova cartella- cui attribuire i permessi di lettura e scrittura ed esecuzione, rinominarla e selezionarla con il tasto destro del mouse.

Scegliere la voce – Permessi File-, come da immagine esemplificativa a lato
Step 2 Indicare su –Valore Numerico- i permessi CHMOD da associare alla cartella. In particolare, ad esempio:

- Attribuire a una cartella il permesso 777 (rwx rwx rwx) significa che sia il proprietario che il gruppo che tutti gli altri utenti, hanno tutti i permessi (lettura, scrittura ed esecuzione)

-Attribuire a un file il permesso 644 (rw- r-- r--) significa che il proprietario ha permessi di lettura e di scrittura (può quindi modificare il suo contenuto, ma non può eseguire lo script), mentre il gruppo e gli altri utenti hanno permessi di sola lettura (possono solo accedere al file e visualizzarne il contenuto, senza però modificarlo o eseguirlo).
Step 3 Una volta attribuiti i permessi CHMOD da associare alla cartella, selezionare su Locale i file desiderati e trascinarli all’interno della cartella in Remoto.  
 In caso di Domini con Doppio Servizio Hosting Windows + Linux
In ambiente Windows, Permission Manager consente di impostare e gestire i permessi di lettura, scrittura ed esecuzione di file e cartelle presenti all'interno del proprio spazio web.

Quanto è stato utile l'articolo?

Dai un voto da 1 a 5 (dove 1 è il più basso, poco utile, e 5 il più alto, molto utile)

Valutazione: 3,6 (5 voti)

 Security code

Bookmark and Share